Regia (DAPL11)

Home » Corsi » Regia (DAPL11)
Accademia di Belle Arti Catanzaro Corso di Regia

Corso triennale di I livello in Regia (DAPL11)

Rif: D.D. n. 1956 del 23/07/2018 (in attesa approvazione riordino)


Il Corso di Regia appartiene alla Scuola di Nuove Tecnologie per l’arte.  La struttura di coordinamento delle attività didattiche, di ricerca e di produzione artistica della scuola di Nuove Tecnologie dell’arte è il Dipartimento di Progettazione ed Arti Applicate. Il corso affronterà i nuovi linguaggi espressivi dell’arte della regia e della comunicazione artistica ponendosi pertanto come evoluzione, snodo e confronto tra tradizione, ricerca e innovazione, anche attraverso la trasmissione delle conoscenze e delle metodologie tradizionali e l’adeguamento, di queste, alle esigenze e alle potenzialità dei nuovi mezzi. Il regista, che questo corso di laurea vuole formare, è l’autore unico di un progetto artistico in cui più codici semantici vengono sommati per la realizzazione di un’opera che supera la somma delle sue singole parti ai fini della rappresentazione. Il regista assume su di sé tutte le funzioni, diventando l’unico autore dell’opera, teatrale o audiovisiva, sulla base di un rigido progetto.

«L’arte drammatica deve tendere ad una sintesi della vita nelle sue linee più tipiche e più significative, non può esistere arte drammatica senza poesia, cioè senza ebbrezza e senza sintesi».

Filippo Tommaso Marinetti Manifesto dei Drammaturghi Futuristi

Obiettivi del corso

La Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte – REGIA ha l’obiettivo di formare operatori artistici, preparandoli in tutte le forme delle arti digitali e dei linguaggi multimediali (arti ed eventi performativi multimediali, fotografia e cinematografia, sceneggiatura e drammaturgia multimediali, regia, riprese e montaggio video, video installazioni, sound e light design, storia e semiotica dell’arte contemporanea, storia della musica contemporanea). Le nuove tecnologie hanno trasformato profondamente la società, e con essa il mondo dell’arte, i suoi linguaggi e il ruolo dell’artista, creando nuovi orizzonti dell’immaginario e nuove connessioni tra l’estetica, l’etica, la filosofia e le discipline scientifiche. L’offerta formativa riflette questa varietà di approcci laboratoriali e teorici che disegnano nel loro insieme una formazione completa, articolata e interdisciplinare per orientare lo studente ad una attività artistica e culturale consapevole ed evoluta. L’arte ha la capacità ed anche la necessità di trasformare la tecnica in un linguaggio, facendone emergere le potenzialità espressive in uno scenario attento alle dinamiche sociali. La Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte non ha le caratteristiche e le finalità di una scuola tecnica e non intende assecondare i modelli di sviluppo commerciali dei new media, bensì valutare le tendenze in atto con spirito critico, sensibilità etica e con un orientamento verso la ricerca e la sperimentazione artistiche. In questo senso, pur concentrandosi sull’innovazione, si mantiene coerente con la natura e la tradizione delle Accademie di Belle Arti, che perseguono, al livello dell’istruzione universitaria, un modello di formazione che unisce conoscenza teorica e pratiche artistiche. L’obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti una formazione laboratoriale propedeutica sui linguaggi e sugli strumenti multimediali per l’audiovisivo e il video, parallelamente a una conoscenza della storia delle arti contemporanee e delle teorie estetiche con particolare riferimento al campo dei new media. Utilizzando le metodologie più innovative e lavorando sulla soggettività creativa, sulla consapevolezza storico teorico-critica e sulla competenza tecnica, si persegue la finalità di formare dei professionisti dell’arte e della creatività nel campo delle arti digitali.

Sbocchi lavorativi

Reti radio e televisive pubbliche e private; Società di produzione indipendenti; Filmmaker; Regista Documentarista; Scrivere sceneggiature; Curare regie cinematografiche e televisive; Realizzare format televisivi e audiovisivi; Partecipare all’ideazione di programmi radio-televisivi; Lavorare alla gestione del palinsesto; Lavorare alla selezione e all’acquisto di programmi; Redigere critiche cinematografiche; Progettare e coordinare attività di divulgazione e di formazione del pubblico finalizzata alla conoscenza dei linguaggi audiovisivi; Svolgere attività redazionali in genere; Redigere materiale informativo su eventi, festival e produzioni relative al mondo degli audiovisivi.

Scarica il piano di studi

Basta un click per saperne di più

Gallery

I Docenti del Corso

Non Abbiamo trovato alcun docente.

Le Nostre Sedi

Tutte le sedi dell'accademia.

Contattaci

Invalid Email

Contatti

Ufficio Didattica
Dal Lun. al Giov. (ore 10-12)
Chiamate WhatsApp
(+39) 366 650 1601
Ufficio Ragioneria e Personale
Gio. e Ven. (ore 10-12)
Tramite Centralino
(+39) 0961 773679
Direzione Ufficio Ragioneria
Dal Lun. al Ven. (ore 10-12)
Per chiamate istituzionali
(+39) 327 3688813

Accademia di Belle Arti di Catanzaro
Via Tripoli,  46/48
88100 – Catanzaro

II marchio dell’Accademia puo’ essere utilizzato esclusivamente con il preventivo consenso scritto dell’Accademia.

Torna su