Computer Games T08CG

Home » Corsi » Computer Games T08CG

Computer Games T08CG

Il Corso di Computer Games appartiene alla Scuola di Nuove Tecnologie per l’arte.  La struttura di coordinamento delle attività didattiche, di ricerca e di produzione artistica della scuola di Nuove Tecnologie dell’arte è il Dipartimento di Progettazione ed Arti Applicate.

Codice registrazione on line: T08CG

 

I videogiochi sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi. Grazie ai supporti tecnologici è quindi possibile sperimentare qualcosa che va ben oltre il mondo reale. È come quando si legge un libro appassionante, ma lo stesso effetto si può provare quando si ascolta della musica oppure si guarda un film. Allo stesso modo, attraverso i videogiochi si può entrare in contatto con degli universi paralleli, ma soprattutto si può vivere questa esperienza in modo più coinvolgente e personale. I videogiochi hanno questa forza.”

Kazunori Yamauchi autore di videogiochi giapponese 1967

Artboard 11-100

Obbiettivi del Corso

Il Corso ha come obiettivo principale quello di formare figure professionali capaci di inserirsi in due settori che rimanendo nell’ambito della videografica si declinano in quello del videoludico o del videoartistico (Gameart). Due settori costruiti su una comune piattaforma formativa attraverso conoscenze, capacità metodologiche e competenze progettuali e applicative con le quali saper affrontare e risolvere le varie problematiche poste dallo sviluppo di applicativi software innovativi e complessi, e caratterizzati dalla necessità di lavorare in gruppi multidisciplinari. In particolare, al fine di realizzare software videoludico anche con evidenti declinazioni a carattere artistico il corso sarà indirizzato per le acquisizioni delle competenze in area informatica sul piano della Progettazione di videogiochi (Game Design) piuttosto che su quello della Programmazione di videogiochi (Game Programming), ponendo l’accento
sulla fase progettuale e di studio di aspetti legati al gameplay e all’interazione del sistema con il fruitore nonché sullo sviluppo delle competenze di area informatica tipicamente richieste a un designer di videogiochi, quali la conoscenza degli elementi caratteristici di un gioco e la capacità di progettare l’interazione tra fruitore e ambiente interattivo o immersivo, anche attraverso modalità innovative, come ad esempio le NUI – Natural User Interface.

Il percorso formativo, dunque, si propone di avere un carattere spiccatamente professionalizzante fornendo allo studente una solida conoscenza di tematiche e tecniche per affrontare un’attività lavorativa attraverso due piani formativi tra loro complementari: lezioni teorico-pratiche in ambito accademico; pratica laboratoriale in ambito
lavorativo. Entrambe saranno orientate alla creazione di rapporti diretti e strutturati con le più qualificate realtà professionali artistiche e tecniche locali e nazionali. Il
percorso formativo prevede, inoltre, l’arricchimento attraverso l’interazione con personalità del settore, anche attraverso seminari su argomenti specifici ed eventi di
presentazione dei progetti sviluppati nell’ambito di specifici corsi.
Sulla base di una tale specificità gli obiettivi e i risultati di apprendimento attesi che ciascun diplomato deve dimostrare di possedere saranno distinti in conoscenze e capacità di applicazione delle stesse nonché di competenze tali che gli consentano di trovare, con adeguate capacità di autonomo apprendimento, soluzioni artistico-progettuali e comunicative in contesti e per problematiche differenti:

  1. conoscenze della storia dell’arte contemporanea declinata, in particolar modo, verso l’evoluzione storica della gameart attraverso i suoi etimi del videogame, videoart e videoperformance e coerenti capacità a saper utilizzare tali conoscenze come fonti indispensabili per orientare il gusto e la proposta progettuale sul piano estetico,
    linguistico e comunicativo in stretta relazione con un precipuo carattere legato alla transitorietà fruitiva;
  2. conoscenze di metodologia di progetto che consentano ad una astratta ideazione di essere gestita con i mezzi metaprogettuali e le tecniche logico-sequenziali di una procedura codificata di informazione elettronica dei dati;
  3. conoscenze delle più sofisticate tecniche di elaborazione elettronica dei dati e del progetto del prodotto, attraverso un continuo aggiornamento dei software di maggior uso nel settore del game design su piattaforme di rappresentazione 2D legate alla videografica, all’elaborazione digitale dell’immagine e alla sua animazione per passare alla dimensione della modellazione digitale dell’immagine in 3D;
  4. conoscenze e competenze di gestione di un progetto grafico sul piano creativo attraverso specifiche metodologie e tecniche della comunicazione legate alla scrittura
    creativa, sceneggiatura, regia e tecnica del montaggio come fonti indispensabili per possedere capacità e competenze tecniche nell’ambito della cultura video, tali da saperne gestire le potenzialità espressive ed estetiche;
  5. conoscenze nell’ambito del Sound Design come fonti indispensabili per saper gestire una progettazione grafica come immagine-suono, nella multimedialità dell’integrazione contestuale di testo, parola, suono e immagine, in relazione alle pluringuistiche forme espressive offerte dalle nuove tecnologie: proiezioni video, interattività visiva e sonora;
  6. conoscenze dei processi e delle dinamiche sociali, antropologiche e psicologiche che tendono ad orientare il gusto e il consumo per un determinato prodotto e, conseguentemente, la capacità di saper fornire una coerente proposta progettuale;
  7. conoscenze delle problematiche logistiche e organizzative per la gestione di un progetto attraverso la conoscenza delle tecniche e delle metodologie più innovative nel campo dei video giochi in relazione sia alle strategie di management e a coerenti ed adeguate offerte alle domande provenienti dal territorio che a quelle strategie di
    marketing che potenzialmente potrebbero consentire di creare nuovi mercati su diverse dinamiche tra domanda e offerta.

Sbocchi Lavorativi

La convergenza di competenze e la pluralità di linguaggi espressivi che convergono nella realizzazione di prodotti di game design si apre attualmente ad una serie di declinazioni che ampliano di molto lo spettro delle possibili applicazioni: dall’e-learning alla didattica museale, fino alla fruizione interattiva dei servizi messi a disposizione del cittadino nelle smart cityes.

Il modello game ispired ha implementato strumenti e metodologie dell’apprendimento (si pensi ai consolidati risultati ottenuti da tempo in glottodidattica) ad esempio attraverso il campo della gamification.
La ludicizzazione come elemento facilitatore rappresenta una realtà nelle strategie di coinvolgimento, inclusione,
partecipazione attiva che, ormai, costituisce una realtà consolidata nella diffusione del saperi. Dunque, la finalità del percorso formativo proposto dalla Scuola consiste nel conferire al diplomato l’acquisizione di un complesso di conoscenze, capacità e competenze che gli consentano svolgere:

  1. attività professionali in forma autonoma o
    di gruppo nel settore artistico della Gameart o creatori artistici a fini commerciali o produttivi della Game design;
  2. Professioni tecniche di assistenza ai progettisti e analisti di software installando, configurando, gestendo e manutenendo applicazioni software: amministratore piattaforma di e-learning;
  3. consulente software; esperto di videogiochi e di informatica per il tempo libero;
  4. grafico impaginatore web;
  5. operatore centro elaborazione dati;
  6. tecnico della catalogazione informatizzata;
  7. tecnico di interconnessione con sistemi complessi;
  8. tecnico di programmazione macchine a controllo numerico;
  9. tecnico esperto di computer aided design, computer aided manifacturing;
  10. tecnico esperto office automation;
  11. tecnico in computer grafica;
  12. tecnico specialista di applicazioni informatiche.

Scarica il

Piano di studi

Tutto quello che c'è da sapere sul corso. 

Docenti del Corso

Scroll to Top